Le telefoniste

StampaEmail

Sin dalle sue origini la storia del telefono fu caratterizzata dalla presenza di una nuova figura professionale: la telefonista. Ma chi erano le “signorine” e che mansioni svolgevano all’interno delle imprese telefoniche?
Si trattava inizialmente di lavoratrici non specializzate il cui lavoro non era assimilabile né al lavoro degli operai di fabbrica, infatti pur avendo a che fare con delle macchine non producevano beni materiali, né a quello svolto negli uffici dalle dattilografe o stenografe.
In origine erano essenzialmente operatrici di commutazione presso le centrali telefoniche manuali urbane ed interurbane; a loro era affidato il compito di mettere fisicamente in collegamento le linee tra gli utenti.

Documenti

  • Chi è stata in Italia la prima “signorina” addetta al centralino telefonico?

    Dopo il 1925, le cinque società concessionarie che gestivano il servizio telefonico si posero l’obiettivo di valorizzare il lavoro delle centraliniste. Questo scopo fu perseguito attraverso diverse iniziative come cerimonie, encomi e premi. Tra queste iniziative rientrava la festa di pensionamento della Stipel di Milano per la signorina Edvige Calvi, ricordata come la prima telefonista d’Italia, descritta in un articolo pubblicato nel 1927 sulla rivista aziendale «Sincronizzando…». Nell’articolo intitolato Quarantacinque anni di servizio telefonico la “messa a riposo” dell’anziana dipendente diventa un pretesto per ripercorrere le tappe del servizio telefonico, concentrandosi sulla figura della centralinista. Sullo sfondo della narrazione non mancano i riferimenti ai momenti di conflittualità sul lavoro. Tratto da «Sincronizzando…», n. 2, 1927.

  • I centralini telefonici dalla fine dell'Ottocento agli anni Sessanta del Novecento

    Un articolo pubblicato sulla rivista aziendale «Selezionando. Notiziario Stipel» n. 2 del 1964 illustra l'evoluzione tecnica dei centralini telefonici dalla fine dell'Ottocento. Al suo interno vengono descritte le caratteristiche dei primi centralini manuali, dove le telefoniste lavoravano spesso in piedi, fino ai più moderni impianti in funzione nelle centrali interurbane e internazionali dell'epoca.

  • «Le signorine dello 04»

    A metà anni Cinquanta uscì nelle sale cinematografiche un film incentrato sulla vita lavorativa e personale di alcune telefoniste. Un articolo della rivista aziendale «Selezionando… Notiziario Stipel, Telve, Timo» recensisce criticamente il film, raccogliendo anche le opinioni di alcune telefoniste in servizio presso la Stipel e la Timo. Tratto da «Selezionando… Notiziario Stipel, Telve, Timo», n. 3, 1955.

Commenti+ lascia un commento

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Use to create page breaks.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

© 2012 Telecom Italia | Partita IVA: 00488410010