In cabina

StampaEmail

La cabina telefonica è, in molti  film di genere (il poliziesco, il thriller, il giallo), la postazione anonima da cui partono telefonate minacciose, ricattatorie, brevi e contraffate, probabile garanzia di impunità per il latore del messaggio. Oppure è il luogo dove tenere sotto controllo chi riceve il messaggio e che, minacciato o ricattato, è impossibilitato a invocare la protezione della polizia e non può contare sull’intercettazione della telefonata per scoprire chi lo perseguita. La vittima e/o l’eroe è solo: la cabina telefonica, posta all’aperto, lungo una strada, è un ottimo espediente narrativo per rimarcare la condizione in cui il protagonista, apparentemente in mezzo alla gente ma concretamente separato da tutti, si trova a giocare il proprio destino sospeso tra la vita e la morte.

Commenti+ lascia un commento

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Use to create page breaks.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

© 2012 Telecom Italia | Partita IVA: 00488410010