I cinegiornali e la propaganda di regime

StampaEmail

Nei cinegiornali del Luce, l'istituzione voluta dal "duce" per realizzare un'efficace propaganda del regime attraverso lo strumento cinematografico, trovavano posto l'attualità politica, la sagra di paese, la notizia bizzarra o curiosità, la descrizione dell'ultimo ritrovato tecnico, le stelle dello spettacolo e altro ancora. Buona parte dei brevi servizi filmati erano realizzati dal Luce, altri provenivano dall'estero. Diverse erano le notizie che riguardavano, direttamente o indirettamente, le novità della telefonia. In un cinegiornale del 1933, per esempio, era documentata l'inaugurazione del cavo telefonico Napoli-Bari alla presenza del ministro Ciano; l'anno prima era stata documentata l'inaugurazione della nuova Borsa di Milano, dove le telefonate in arrivo ai diversi agenti erano segnalate attraverso un quadro luminoso; nel 1938 ancora un'inaugurazione di una nuova centrale telefonica a Milano; nel 1939 fu invece dettagliatamente illustrato il funzionamento del congegno collegato al servizio telefonico dell'ora esatta: proprio in quell'anno, spiegava lo speaker, le chiamate per l'ora esatta avevano raggiunto la media di un milione al mese.

Commenti+ lascia un commento

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Use to create page breaks.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

© 2012 Telecom Italia | Partita IVA: 00488410010