Spaccio aziendale: cibo e riscaldamento

StampaEmail

La relazione del presidente al Consiglio di Amministrazione della Stipel, riunitosi a Torino il 16 gennaio 1943, si aprì in modo totalmente diverso rispetto ai precedenti incontri, e cioè con un lungo elenco dei danni prodotti dalle incursioni aeree nemiche che avevano oscurato il cielo di Torino fra il 18 novembre e l’11 dicembre 1942. Bombe di grosso calibro e spezzoni incendiari si erano abbattuti su centrali, edifici, magazzini, distruggendo cavi sotterranei e linee aeree. Difficili risultavano le previsioni sul tempo occorrente per ripristinare l’intero servizio; in molti casi si imponeva una variazione completa della precedente struttura di rete a causa di edifici pericolanti o del tutto distrutti.

Commenti+ lascia un commento

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Use to create page breaks.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

© 2012 Telecom Italia | Partita IVA: 00488410010