La guerra e i danni alle strutture telefoniche nel verbale del CdA della Stipel del 16 gennaio 1943

StampaEmail

Il 16 gennaio 1943, presso la sede Stet di Torino, si riunisce il CdA della Stipel. Al primo punto in discussione nell’odg ci sono i gravi danni che i bombardamenti, verificatisi tra il 18 novembre e l’11 dicembre 1942, hanno inferto alla rete, agli edifici, alle centrali e ai magazzini della società. Tra le strutture più colpite, le centrali Centro e San Paolo di Torino. Dalle prime approssimative stime, si valuta che le incursioni aeree hanno causato l’interruzione del servizio per circa 14.500 abbonati alla rete urbana.
Nella seconda parte del Verbale i consiglieri fanno il punto della situazione societaria (Elenchi telefonici, stato dell’utenza e del traffico telefonico, gestione del personale e welfare aziendale).
(Fonte: CSS - Carte Sociali Stipel, AdS Pescarito, n. 165)

© 2012 Telecom Italia | Partita IVA: 00488410010